Joni Mitchell appartiene alla schiera dei numerosi musicisti di talento sbocciati in Nordamerica negli anni ‘60/’70 sotto l’egida del folk. Eppure, lei è una dei pochi artisti, se non l’unica, che ha seguito un percorso creativo totale, aprendo il suo folk alla fusion. L’incontro con i grandi nomi del jazz (Mingus, Hancock, Shorter, Pastorius, Metheny) ha poi prodotto degli album capolavoro. In sintesi, tutta la sua carriera testimonia come la musica non abbia né confini né etichette. Joni è considerata una delle grandi capostipiti del cantautorato femminile assieme a Carole King e Laura Nyro.

Il mio racconto del suo straordinario percorso artistico sul Blog della Musica, di seguito il link.

Joni Mitchell: da poetessa folk a signora del jazz

Se questo articolo ti è piaciuto, ti invito a iscriverti alla mia newsletter, così conoscerai tutte le novità del mio blog. Grazie!

Autore

Silvio Coppola

Silvio Coppola è nato a Salerno. Musicista, scrittore, giornalista e conduttore radiofonico. È stato redattore per riviste specializzate di computer music, ha suonato nei migliori locali e piano bar della Campania, ha collaborato con il grande drummer napoletano Tullio De Piscopo, con cui ha composto due canzoni.