Premio Bancarella 2019
Books / 21 Aprile 2019

Parliamo oggi di uno dei premi più prestigiosi dell’editoria italiana, il Bancarella. È stata resa nota la sestina dei finalisti e la curiosità dei lettori cresce intorno ad opere note e meno note. È certamente l’occasione per conoscere nomi nuovi e fare il tifo per il proprio beniamino. Breve storia Il Premio Bancarella è un premio letterario nato nel 1953, con sede a Pontremoli, in Toscana. La proclamazione del vincitore avviene il penultimo sabato o domenica di luglio (quest’anno domenica 21 luglio). I finalisti sono sei. Il vincitore riceve una ceramica artistica raffigurante “S.Giovanni di Dio”, santo spagnolo che fu a lungo venditore di libri. Nell’albo d’oro troviamo mostri sacri come Hemingway, Guareschi, Pasternak, Montanelli, Fallaci, Biagi, Bevilacqua, Gervaso, De Crescenzo, Eco, Grisham, Follett. Nomi impressionanti, che dimostrano tutto il prestigio del premio. Devo dire che questa manifestazione è molto più vicina di altre al gusto della gente. Libri amati, venduti. Autori non soltanto noti a tutti, ma delle vere e proprie star della letteratura. Non sempre è così per altri premi altrettanto prestigiosi. L’elenco dei finalisti dell’edizione 2019 – Elisabetta Cametti, Dove il destino non muore, Cairo – Alessia Gazzola, Il ladro gentiluomo, Longanesi – Tony Laudadio, Preludio a un bacio, NN Editore – Marino Magliani, Prima che te…